Professionisti al servizio delle imprese creative


Grandi professionisti volontari al servizio delle imprese creative

 

Il progetto discusso presso la sede della Fondazione Carifac alla presenza degli artigiani con lo staff di Fabriano Città Creativa che sta vagliando le iniziative in vista di Step 2 del 10 luglio

 

Prima “l’Ascolto” delle esigenze dell’azienda, presente o futura, poi le possibili soluzioni.

E’ questo che farà il gruppo di lavoro composto da esperti professionisti nato spontaneamente a Fabriano, come parte del cammino per ospitare il prossimo anno l’Annual Meeting UNESCO.

Capire che cosa è bene e giusto per la propria azienda è il principio-guida per una buona gestione di aziende di qualsiasi tipo: piccole, grandi, familiari e non, private e pubbliche, profit e non profit, quotate e non quotate.

Ed è proprio questa la missione del gruppo di lavoro composto da professionisti fabrianesi provenienti da esperienze maturate in tutti i settori dell’organizzazione aziendale: dal commerciale al marketing, dalla finanza all’informatica, dalla produzione al controllo, dalla sicurezza alla logistica.

 

L’obiettivo, dice lo staff di Fabriano Città Creativa, è quello di avviare un percorso nell’industria creativa che abbia concrete ricadute sul territorio mettendo insieme competenze ed esigenze anche in collaborazione con le Associazioni di Categoria.

Aiutare artigiani creativi nel percorso che sarà presentato il prossimo 10 luglio durante lo step 2, la marcia di avvicinamento verso l’Annual Meeting. Ma non possiamo definirlo come il solito sostegno alle imprese o a sturt-up.

Ci sarà un approccio personale per ogni piccola azienda per ogni artigiano o imprenditore “creativo” coinvolto, e i settori di interesse sono i più diversi: tecnologia, seta, carta, gioielli, informatica, canapa.

Le persone giuste al momento giusto hanno detto gli artigiani presenti all’incontro. Avere a disposizione professionisti di tale portata e competenza permette di avere una visione che è necessaria alla città di Fabriano nel suo tentativo di ridisegnare i propri confini.

 

Per questo motivo le idee e i progetti che continuano ad arrivare sono valutati con grande interesse.