Annual Meeting 2018: le conclusioni


Il XII Annual Meeting del Network delle Città Creative UNESCO si è svolto  a Cracovia e Katowice (Polonia) dal 12 al 15 2018, ed è terminato con l'adozione della “Mayor’s Declaration”, focalizzata sul contributo delle città all'implementazione dell'Agenda 2030 delle Nazioni Uniti attraverso la cultura, un obiettivo centrale del Network.

Più di 350 partecipanti, con oltre 50 tra sindaci e vice-sindaci da tutto il mondo, hanno confermato l'impegno delle loro città per il raggiungimento degli SDGs, gli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile.

Tra i casi di studio presentati durante il meeting, spicca quello di Medellin, dove l'industria culturale e creativa ha contribuito all'innesco di una nuova crescita economica e alla creazione di posti di lavoro qualificato: l'arte come strumento di cambiamento e di coesione sociale.

Cooperazione creativa per lo sviluppo sostenibile

Seguendo il filo conduttore di quest'anno, "Creative Crossroads", incroci creativi, sono state esplorate nuove prospettive di cooperazione, come la partnership tra Joao Pessoa (Brasile), Ouagadougou (Burkina Faso) e Porto-Novo (Benin) per connettere i loro artigiani, promuovendo l'internazionalizzazione delle produzioni tradizionali.

I 5 workshop tematici e le sessioni di networking hanno permesso ai delegati delle città di approfondire le diverse vocazioni della Cultura e della Creativita come strumenti di sviluppo sostenibile: dalla raccolta e analisi di dati per valutare gli impatti delle politiche culturali, alle conseguenze della digitalizzazione del lavoro e della società, all'ampio filone della rigenerazione urbana.

LAB.2030 – Generare idee innovative

L'Annual Meeting è stato il banco di prova per la UCCN LAB.2030 Initiative, che valorizza le diverse forme con cui le Città Creative integrano l'innovazione e la cultura nelle loro politiche locali.

L'appuntamento con il prossimo Annual Meeting 2019 è a Fabriano: il tema sarà la "Citta Ideale".

Maggiori informazioni e i documenti conclusivi del Meeting sono disponibili sul sito web del Network delle Città Creative UNESCO.